Jane Addams, prima donna americana a vincere il Nobel, da me tradotto e rielaborato

 Jane_Addams

Jane Addams nacque il 6 settembre 1860 nella piccola città di Cedarville nell’Illinois, una di otto figli. Sua madre morì quando aveva solo tre anni, fatto che può aver provocato il suo desiderio infantile di diventare una donna medico ma non fu in grado di farlo e di appagare il suo sogno perché aveva spesso dolori ed era malata per la maggior parte del tempo.

Nel 1877 Jane frequentò il seminario femminile di Rockville dove imparò a scrivere e a parlare con autorità, elementi che le sarebbero stati utili nei suoi ultimi anni. Quando si diplomò e lasciò il seminario nel 1881 si trovò malata e depressa e lo divenne ulteriormente dopo che suo padre morì in quello stesso anno.

Quando suo padre morì Jane col resto della sua famiglia si trasferì a Philadelphia dove frequentò il Women’s Medical College, tentando ancora una volta di vivere il suo sogno dell’infanzia. Tuttavia si ammalò di nuovo e peggiorò quando suo fratello Weber ebbe un crollo mentale.

Jane non si laureò mai, invece fece un viaggio con la sua matrigna in Europa dal 1883 al 1885 e visse a Baltimora dal 1886 al 1887 ma fu solo nel 1887 mentre viaggiava con un gruppo di amici in Europa che la sua vita iniziò a prendere una direzione.

Mentre Jane viaggiava verso Londra si stupì dell’enorme povertà che l’industrializzazione aveva provocato. Vide anche un gruppo di case chiamate Toynbee Hall, usate per insegnare agli operai, da cui nacque il suo interesse alle riforme sociali.

Quando Jane tornò negli Stati Uniti andò a Chicago e trasformò una vecchia villa di campagna là in un gruppo di case chiamate Hull House dove lei era solita prendersi cura dei bambini, dare assistenza medica e tentare di ripulire i rifiuti causa di malattie nelle strade cittadine. Mentre era a Chicago riuscì anche a istruire i poveri e parlava spesso nei gruppi in chiesa e nei club di donne e nei college agli studenti.

Nel 1898 Jane iniziò a diventare conosciuta in tutta la nazione per i suoi discorsi ed ebbe perfino la raccomandazione per incontrare il presidente Woodrow Wilson da parte di un suo caro amico, Charles R. Crane, che aveva ascoltato il suo discorso. Tentò perfino di bloccare l’arrico della prima guerra mondiale ma era inevitabile. Incoraggiò anche la meditazione e divenne un membro ufficiale del Partito Progressista e della Lega Internazionale delle Donne per la Pace e la Libertà della quale divenne presidente nel 1915. Le fu perfino offerto un lavoro alla Croce Rossa ma lei rifiutò perché era gestita da militari e quindi supportava la guerra.

Nel 1931 Jane ricevette il premio Nobel per tutto quello che aveva fatto incluso il suo aiuto al disarmo mondiale dopo la prima guerra mondiale, per Hull House e per molti altri risultati. Morì il 21 maggio 1935 dopo aver scritto molti libri sulla prostituzione, sui diritti delle donne, sulla delinquenza giovanile e sul militarismo e tentando di ottenere il suo sogno di rendere felice ogni bambino.

http://www.angelfire.com/anime2/100import/addams.html