“Questione di un attimo” di Antonietta Villano

questione di un attimo 

Per un attimo mi appartieni

Due corpi stretti in un unico ammasso

Io appartengo a te e tu a me

Non esiste nient’altro che all’infuori delle nostre sensazioni

È un attimo infinito ove tutte le gioie si uniscono in una sola

Lo scatenarsi di miriadi di sensazioni,

note di piacer che si elevano più in alto possibile

le nostre menti sono completamente

libere di pensare al nostro presente.

Ma è solo questione di un attimo

La realtà compare ferocemente

Tu non fai più parte di me ma di LEI.

Annunci