“S.O.S” di Antonietta Villano

 sos from readers-bench.

Oramai sta penetrando

Nella mia pelle.

Mi stringe, mi squarcia

E mi addolora.

Mollate quelle pinze

E medicate la mia ferita.

Annunci