“Dobbiamo leggere il nostro destino” di Ilaria Elmo

armonia dell'insieme

Ci sono dei momenti in cui proprio non riesco a fare a meno di pensare. Pensare a tutto: alla mia vita, a quella dei miei amici o conoscenti. Non saprei dire in questi momenti quante domande mi ponga. Mi chiedo “semplicemente” il perché delle cose e mi chiedo se ci sia davvero una ragione per cui siamo qui, una ragione che purtroppo non ci è dato di conoscere. Ho già parlato della mia visione della vita in post precedenti, ma vorrei ritornarci. Quante volte ci assalgono mille dubbi? Dubbi che ci logorano, a tal punto di avere la voglia di lasciare tutto e che ci portano a non essere più in sintonia con noi stessi e con il mondo circostante? Credo di avere capito una cosa però su questi dubbi e queste domande: la vita è fatta interamente di essi, le risposte a queste domande le troveremo quando le avremo lette nelle pagine del nostro destino. Forse in quel momento penseremo che non avrà più senso l’aver trovato le risposte tanto cercate, avendo sofferto, avendo pianto, ma non è così: il presente che viviamo adesso e ciò che nel passato chiamavamo “futuro”. Quel “futuro” ci spaventava molto, ma se adesso riusciamo a viverlo è grazie al nostro passato. La stessa cosa vale per il presente e il futuro attuali. La vita è davvero difficile da affrontare, lo abbiamo sperimentato tutti e continueremo a farlo fino alla fine, ma credo che ci serva tutto quello che viviamo: ci serve per crescere, per migliorare, per imparare a rialzarci, per sbagliare (e di conseguenza per rimediare allo sbaglio). La vita va vissuta senza rimpianti, dobbiamo sempre provare a realizzare i nostri sogni. Non è detto che non si avverino! Sono convinta che un giorno capiremo “il perché”, ma per capirlo l’unico modo è quello di continuare a leggere il nostro destino.