“Pasqua 2015” di Adele Libero

 pasqua 2015

 

M’inginocchio ai piedi della Storia,

con in tasca le pietre levigate

dalle lacrime di chi mi ha preceduto

e ha penato cercando la sua fede.

Non voglio essere ombra tra le ombre,

cerco la Luce che mi guidi altrove,

là dove la preghiera resta pura

e il mio corpo si scioglie tra le onde.

E’ questo il miracolo di Pasqua:

la rosa che riprende il suo profumo,

il cancello del Tempo si spalanca

e l’anima ritrova il proprio fiume.