Accadde…oggi: nel 1445 (o 1446) nasce Ippolita Maria Sforza (biografia tratta dal mio saggio)

ippolita maria sforza

Ippolita Maria Sforza, nata nel 1446 e morta nel 1484, è stata un membro della potente famiglia italiana di condottieri Sforza che governarono Milano dal 1450 al 1535. E’ stata la prima moglie di Alfonso, duca di Calabria, che in seguitò regnò come re Alfonso II di Napoli.

Ippolita nacque a Cremona nel 1446, figlia maggiore di Francesco I Sforza, duca di Milano, e di Bianca Maria Visconti. Dopo di lei ci furono sei fratelli e una sorella.

I suoi nonni paterni erano Muzio Sforza, un celebre condottiero, e Lucia di Torsano; i suoi nonni materni Filipo Maria Visconti, duca di Milano, e Agnese del Maino, figlia di Ambrogio del Maino, un nobile milanese questore ducale.

Ippolita era un giovane donna molto intelligente e culturalmente preparata. Imparò la filosofia e la lingua greca da Constantine Lascaris, studoso e grammatico greco. Con i fratelli e la sorella studiava nella scuola di palazzo. All’età di 14 anni rmandò una nota in latino al papa Pio II alla dieta di Mantova che la fece diventare ben nota dopo che fu fatta circolare come manoscritto.

Compose molte lettere che sono state pubblicate in Italia da Serena Castaldo in un volume intitolato “Le lettere di Ippolita Maria Sforza”. In precedenza nel 1893 a Bologna F. Gabotto aveva pubblicato una collezione delle lettere di Ippolita che lei aveva scritto a Napoli tra il 1475 e il 1482.

A parte la sua attività epistolare i suoi scritti importanti includono la poesia e un’elegia in latino per suo padre Francesco.

Il 10 ottobre 1465 all’età di 19 anni a Milano Ippolita sposò Alfonso, duca di Calabria, il figlio magiore del re Ferdinando I di Napoli e di Isabella di Clermont, duchessa di Calabria. Avrebbe regnato in seguito brevemente come re Alfonso II di Napoli ma Ippolita non fu mai incoronata regina consorte poiché la sua morte avvenne dieci anni prima che Alfonso ottenesse il trono napoletano.

Il matrimonio tra Alfonso e Ippolita fu politicamente vantaggioso poiché creò una potente alleanza tra il regno di Napoli e il ducato di Milano che era uno dei più importanti tra le città stato italiane del 15esimo secolo.

Ippolita fu la prima moglie di Alfonso. Il suo matrimonio inizialmente armonioso degenerò in rivalità e disprezzo; suo marito Alfonso, forse minacciato dal suo alto livello d’istruzione o sdegnoso del suo pedigree, la trattò con mancanza di rispetto per tutta la durata del matrimonio. Ebbero due maschi e una femmina.

Ippolita Maria Sforza morì a Napoli nel 1484 all’età di 38 anni. Suo marito sposò la sua amante di lunga data, Truzia Gazzela, dalla quale aveva già due figli illegittimi nati durante il suo matrimonio con Ippolita.

 

Annunci