“Un lungo inverno” di Elena Cecconi, recensione di Daniela Domenici

un lungo inverno 

Continua il periodo positivo delle “chiamate” che Amazon, la mia personalissima sirena virtuale, mi fa con libri scritti da donne di cui non conosco alcunché a livello biografico prima di leggerli. E questa volta è toccato a Elena Cecconi e il suo “Il lungo inverno” che ho scoperto essere la sua terza opera dopo due precedenti “Amazon bestsellers”, così leggo…

Come per il precedente libro recentemente da me recensito anche in questo caso mi sento di dire che se ne potrebbe trarre una fiction televisiva tanta è la vivacità delle situazioni immaginate dall’autrice, la sua bravura nei dialoghi e i tanti colpi di scena a sorpresa che mantengono vivo l’interesse fino al perfetto, combattuto e atteso, “happy end”

I protagonisti di questa sua terza opera “rosa” (e anche un po’ rossa nel senso dell’erotismo che la pervade) sono Carlotta, impiegata nella segreteria di un liceo, e Alessandro, docente di matematica nello stesso istituto; ma ci sono anche Andreas, Laura, Stefano e tanti altri ma soprattutto Gloria e Tommaso, i miei preferiti.