“Arriva il 2016” di Adele Libero

arriva il 2016

 

E quanno ‘a mezanotte nuje sparammo,

se crea chesta festa sopraffina,

ca’ po’ ce porta ‘nfino a Capodanno

e ce cuccammo ca’ è già matina !

Po’ ce scetammo e cumminciammo ‘e cunti:

l’anno viecchio nun c’ha purtato niente,

sulo assaje spese, tasse in incremento

e pure o’ lotto è stato indifferente !!

Je veco ca’ ‘e bullette so’ aumentate,

pure si a televisione conta palle,

e dice “gl’indicatore so’ cagnate”

e a ggente pava ‘e meno, sa’ che sballo” !

Ma quanno maje, tu si vuò ‘a robba bbona,

te l’he pavà cu’ ‘e ‘ccarte assaje pesante,

‘e medice s’imparano ‘a canzona

e stilano ‘a parcella impressionante.

Ma tanta ggente è disoccupata,

e va luntano a cercà furtuna,

‘o sogno ‘e ‘na casa se’è sfumato

e pare cchiù luntano ‘e ncoppe ‘a luna!

Pero’ mo’ch’è gennaio, proprio o primmo,

accumminciammo ancora ca’ speranza,

e forze ‘e ccose cagnano, verimmo,

si st’anno tene almeno cchiù crianza !!

Annunci