“Forse…” di Giusy Monti, mia madre

 angelo-solitario

Per sentire

il pianto di un’anima

è bene avere

occhi attenti

per filtrare

il senso assoluto del dolore

la viva compassione

la partecipazione attiva

il flusso continuo dei sentimenti

che alimentano l’uomo

che teme il presente

che tende al domani

che sia più di oggi

…forse…