La città che ricorda le donne, da me tradotto e rielaborato

 7809-1457429878_

Le strade e gli edifici pubblici della città di Ville-aux-Dames vicino a Tours sono state intitolate esclusivamente a donne per circa 40 anni – in assoluto contrasto con il resto della nazione.

Dovendo gestire una pletora di nuove aree da assorbire nel Comune il 13 marzo 1974 le autorità locali hanno votato per intitolarle tutte a donne e di fare questo per qualunque nuova strada, parco ed edificio nel futuro.

Alcune delle aree sono tematiche – come quella delle attrici che include Pauline Cartin, Grace Kelly e Romy Schneider.

Delle 110 strade del Comune solo quattro non hanno nomi di donne – sebbene una di loro si chiami “L’impasse de La Dame en Noir”.

La più recente è un riferimento all’abbazia da cui la città ha preso originariamente il nome poiché le suore che vivevano là lavoravano nei campi.

Uno studio del 2014 sulle 63.500 strade dei 11 Comuni francesi scoprì che soltanto il 2% di loro aveva un nome di donna.

Marie Curie è la donna in Francia che ha il maggior numero di strade a lei ddedicate: 1.065 (per contrasto il nome di strada più popolare tra quelle che hanno un nome di persona è rue Pasteur con 2.020 seguita da rue Victor Hugo con 1.621).

Comunque nonostante Marie Curie abbia vinto due premi Nobel (e sia stata la prima donna a vincerne uno) lo specialista di nomi regionali Jean-Claude Bouvier sostiene che a lei da sola siano intitolate meno strade di quelle condivise col marito Pierre Curie (che ha avuto un solo premio Nobel insieme a lei) e meno di quelle intitolate solo a lui.

Dei 6.200 nomi di piazze e strade di Parigi meno di 200 sono intitolate a donne eccetto per una breve mattina di agosto 2015 quando il gruppo Osez le féminisme ha cambiato i nomi di tutte le strade nella Ile de la Cité di notte con nomi di figure femminili.

http://www.connexionfrance.com/Ville-aux-Dames-streets-women-17809-view-article.html