Zahra Nemati, straordinaria donna e atleta paraolimpica, di Allie Gemmill, da me tradotto e rielaborato

zahra

Se c’è un’atleta olimpica che dovete conoscere a questi Giochi Olimpici 2016 è Zahra Nemati.

Nemati detiene, attualmente, una posizione unica che fa storia nel mondo delle olimpiadi: è l’unica donna iraniana ad aver preso una medagli d’oro olimpica così come una delle poche atlete a competere sia alle paraolimpiadi che alle olimpiadi.

Ha vinto la sua medaglia d’oro nel 2012 ai giochi estivi a Londra qualificandosi come competitrice paraolimpica e ora, a Rio, parteciperà di nuovo alle gare di tiro con l’arco.

Ma non è soltanto la prodezza atletica di Zahra che è ispirante, è anche la quantità di forza che le deriva dal tiro con l’arco che traspare. Atleta da una vita e autodefinitasi maschiaccio Zahra – in un’intervista con WOWOW – ha paragonato la sua paralisi dopo un incidente di macchina che le ha cambiato la vita a quando “un pianista perde le braccia”.

Ma lei ha perseverato scoprendo il tiro con l’arco e in esso una rinnovata forza. È questa forza che può essere attribuita al successo di Zahra sui palcoscenici paraolimpici e (prossimamente) olimpici.

Mentre Zahra sarà impegnata a conquistare ogni possibile arena paraolimpica e olimpica – un’impresa stupefacente e non comune – noi dovremmo anche celebrare il suo ruolo nella cerimonia di apertura di Rio. È stata la portabandiera per l’Iran e questo l’accomuna al piccolo gruppo di donne, nella storia della partecipazione olimpica dell’Iran, ad aver fatto questo.

Zahra è un’atleta ispirante, un fatto che lei stessa riconosce. In un’intervista al Teheran Times ha notato che “gli/le arcieri/e normodotati/e sono più forti degli/lle atleti/e disabili e vincere una medaglia d’oro sarà difficile. So che posso avere un grande impatto su altri/e come atleta disabile e questa è una grande vittoria per me”.

http://www.bustle.com/articles/177182-who-is-zahra-nemati-this-iranian-athlete-is-set-to-change-the-face-of-the-olympics