incantesimo, in rima baciata e alternata, di Daniela Domenici

untitled

Per rompere un lungo incantesimo

che sembra un castello inespugnabile

talvolta di coraggio basta un millesimo

e diventa di cartapesta, dolce e friabile;

e come in una fiaba che si rispetti

c’è la morale, quella che ti aspetti:

come il bacio nella Bella addormentata

o in Cenerentola la scarpetta fatata

ci vuole un evento inaspettato, sconvolgente

perché l’incantesimo non avvolga più la mente

e il cuore, nuovamente libero di volare,

possa ogni ostacolo facilmente superare.