Vuoto a perdere, di Adele Libero

 

 

Perché nessuno bevve la tua acqua,

dal sapore di vuoto e di indigenza,

e non portò una ciotola di cibo

ai figli soli tra le quattro mura.

 

Un vuoto in testa e tutto va in rovina,

allora il fuoco, a coprire i pianti.

Adesso il mondo si domanda, invano,

perché qualcuno non ti offrì una mano.

 

Annunci