Un’altra estate s’è conclusa, di Tiziana Mignosa

 

 

Sono onde rabbiose

eppure l’aria è malinconica

spuma in tempesta

che lentamente all’orizzonte

il sole pallido ingoia

 

E l’occhio un po’si perde

in questo paesaggio senza limiti

specchio magnifico che mi mostra

l’effetto di quel continuo scivolare

perennemente sullo stresso squarcio

 

Dove sei?-

 

Capelli arruffati al vento

riflessi d’autunno e tramonto negl’occhi

odoro di salsedine ed erba novella

casco e mi rialzo

sempre sulla stessa storia avida di storia

 

Un’altra estate s’è conclusa

e la  domanda è sempre la stessa

 

tiziana mignosa

novembreduemiladiciassette

Annunci