Come marinai, di Adele Libero

Tra l’onde chiare lasciami cullare
i desideri del mio cuore estremo,
le favole che mi racconta il mare,
la nave che laggiù sembra aspettare.

E’ troppo breve questo soffio antico
d’una esistenza che sorvola il tempo
e parla dalle pagine dei libri
di sensi e sentimenti sempre uguali.

E l’Uomo che fa spesso il marinaio
parte o non parte con le vele al vento
si sente come un punto d’orizzonte
con l’anima in subbuglio per un niente.

 

Annunci