settembre, acrostico di Adele Libero

Sembra questa la strada per le stelle,
emersa dalla nebbia di settembre,
tremante all’ombra delle poche luci,
tra lucciole dei sogni miei vestite.

Erra anche l’uomo nell’arco dei giorni,
miracolo d’un essere finito:
beve la vita nel suo breve andare,
restando vero nel lento fluire.
E poi d’estate gli fiorisce il cuore.

 

Annunci