accadde…oggi: nel 1875 nasce Gertrude Vanderbilt Whitney

https://www.mam-e.it/dizionari/dizionario-arte/dizionario-3955/

Scultrice americana, mecenate, collezionista e fondatrice del Whitney Museum of American Art di New York. Figlia di Cornelius Vanderbilt, facoltoso magnate delle ferrovie, iniziò a dedicarsi all’arte dopo il matrimonio nel 1896 con Harry Payne Whitney, finanziere e giocatore di polo di fama mondiale. Il periodo di formazione come scultrice si svolse in parte alla Art Students League di Parigi, dove conobbe Rodin. Ottenne numerose commissioni di grande rilievo, in particolare per monumenti commemorativi della prima guerra mondiale, tra cui il Washington Heights War Memorial a New York (1921). Il suo era uno stile tradizionale, ma le fu congeniale anche l’arte progressista. Ebbe forse un ruolo più importante come protettrice delle arti che come artista. Nel 1907 aprì uno studio a New York come spazio espositivo per giovani artisti e nel 1914 acquistò l’edificio adiacente allo studio, che trasformò in galleria col nome di Whitney Studio. Successivamente fondò una serie di organizzazioni a New York con l’intento di aiutare artisti emergenti: Friends of Young Artists (1915), Whitney Studio Club (1918) e Whitney Studio Galleries (1928). Nel 1929 offrì in dono la sua collezione di circa 500 dipinti, sculture e disegni di artisti americani al Metropolitan Museum, che la rifiutò. Nel 1930 quindi annunciò la fondazione del Whitney Museum of American Art, che aprì l’anno seguente al numero 10 dell’8a Strada, in un gruppo di case di arenaria riconvertite allo scopo. Nel 1954 il museo si trasferì in un nuovo edificio al 22 della 54ù Strada in uno spazio messo a disposizione dal Museum of Modern Art e nel 1966 traslocò nuovamente nella sua attuale sede, un edificio spettacolare appositamente disegnato da Marcel Breuer al numero 945 di Madison Avenue. Il museo oggi possiede la più grande e raffinata collezione mondiale di arte americana del XX secolo, nonché alcune opere rappresentative dei secoli precedenti. Ogni due anni vi si svolge la Biennale Whitney, una delle più importanti mostre di opere di artisti viventi. La Whitney finanziò numerose altre iniziative, sia artistiche che non, ma restò sempre una donna modesta che perseguì le sue attività pubbliche senza clamori. Nascita: New York 1875; Morte: New York 1942