il piccolo libro vegano, di Serena Ferraiolo, Iacobelli editore, recensione di Daniela Domenici

Un libro piccolo solo per le dimensioni, tascabile, ma davvero grande e dettagliato per i contenuti questo delizioso manualetto che Serena Ferraiolo ci regala con “tanti consigli utili in cucina e non” come recita il sottotitolo.

L’autrice, di origine campana ma residente a Roma, nel 2010 diventa vegana, come leggo nella sua biografia, e dal quel momento “ricerca instancabilmente un equilibrio tra mente e corpo attraverso la meditazione, il contatto con la natura e l’alimentazione”; per questo, per condividere con noi le sue ricerche, ha creato questo libriccino gioiello in cui ha raccolto 44 ricette vegane divertenti da preparare e gustose, sia italiane che non, e con cui prova a rispondere alle tante domande, molto frequenti, su cosa significhi essere vegano/a, cosa sia l’antispecismo, quali tessuti per il nostro abbigliamento siano vegan friendly e tanto altro ancora.

Con grande ironia Ferraiolo pone, a conclusione di questa sua opera, un breve test per noi lettrici e lettori dal titolo “Am I vegan?”, provate a farlo anche voi; e mettiamoci alla prova preparando alcune delle ricette, ne guadagnerà la nostra salute, il nostro spirito e la salvaguardia del pianeta in cui viviamo.

Annunci