Accadde…oggi: nel 1922 nasce Pnina Salzman, da me tradotto e rielaborato

http://www.doremi.com/PninaSalzman.html

https://www.operamusica.com/artist/pnina-salzman/video/54572

Pnina Salzman è stata a lungo considerata la “first lady” del pianoforte in Israele.

Nata a Tel Aviv nel 1922 ha iniziato a suonare il piano poco dopo aver imparato a camminare e ha cominciato a esibirsi in pubblico all’età di 8 anni.

Alfred Cortot, emntre era in tour in Israele nel 1932, l’ascoltò e la invitò a studiare a Parigi sotto la sua supervisione personale.

A Parigi Pnina studiò con Magda Tagliaferro al Conservatoire National de Musique dove vinse il Prix de Piano a 14 anni.

Circa nello stesso periodo Bronislav Huberman, il famoso violinista fondatore della Israel Philharmonic Orchestra, che aveva assistito a uno dei suoi concerti a Parigi, annunciò che capitava una sola volta nella vita d’incontrare un tale talento e raccomandò che venisse ingaggiata come solista dalla I.P.O.

Pnina Salzman fu invitata a suonare tre concerti per pianoforte in una sola serata con l’orchestra. Questo segnò l’inizio di una lunga collaborazione con la I.P.O.

Oltre alle sue molte esibizioni con loro venne scelta per esibirsi da solista in due dei loro tour mondiali diretta da Carlo Maria Giulini e da Josef Krips.

Pnina Salzman si è esibita, in seguito, in tutti e 5 i continenti varie volte suonando con le più grandi orchestre diretta da Georg Solti, Carlo Maria Giulini, Erich Leinsdorf, Antal Dorati, Paul Paray, Malcolm Sargent, Igor Markevitch, Charles Munch, Jascha Horenstein, Zubin Mehta, Josef Krips, Colin Davis, Walter Susskind, Andrew Davis, Neville Marriner, Hans Vonk; Anatole Fistoulari, Sergiu Comissiona, Lawrence Foster, Michael Taube, George Singer , Gary Bertini, David Shallon, Moshe Atzmon, Mendi Rodan, Paul Ben-Haim and Noam Sheriff .

Nel 1963 è stata la prima israeliana a essere invitata a suonare in Unione Sovietica e nel 1994 la prima pianista israeliana a esibirsi in Cina.

È morta a Tel Aviv il 16 dicembre 2006.

Annunci