giugno, acrostico del ricordo di Adele Libero

Giungeva con le braccia spalancate
Il cielo dentro gli occhi marroncino,
Un’aria dolce e triste di bambina,
Grazia nel cuore che sapeva amare.
Non ne ricordo il nome, forse Nila,
Oppure Sara, nella mente viva.