libreria, acrostico di Adele Libero

La pagina più vecchia e scalcinata,
Incisa con inchiostro grigio azzurro,
Baciata qualche volta dalla luce,
Restata per degli anni sul ripiano.

E’ quella che respiri, polverosa,
Ridendo dei concetti un po’ infantili,
In un diario che il vento ci strappa,
Amato libro, alfiere del passato.

Annunci