il gattò di patate, di Adele Libero

Cara Assuntina, si mo’ viene a cena,
prumetto ca te faccio cunsulà.
E comme infatti i’ t’haggio appriparato
na bella fella ‘e gattò ‘e patane.

E c’haggio misso ova e parmiggiano
e ‘a provola cchiù bbona ca ce sta,
nu poco ‘e pepe, burro e sti ppatane
cotte e passate, e chesto ggià se sa.

Na vota misso tutto dint’’o furno
pe na mez’ora isso c’hadda sta,
finchè ‘o pan grattato ca sta n’coppa,
na bella crusticina po’ te dà.

E mo’ t’’o mange, allero e cu appetito
e stu sapore nun t’’o può scurdà.

NB la ricetta può essere arricchita a piacere con prosciutto, crudo o cotto, strutto al posto del burro, etc etc, essendo un ripieno si può giocare con quello che si ha in casa.

Annunci