covid 3, di Adele Libero

Nel doppio fondo di questa valigia
chiusa in silenzio come un riccio solo,
da un virus strisciante e misterioso
sento che l’ansia cresce in un minuto.

E penso a quando un Re non si piegava
e Dio mandò le piaghe alla ragione,
così ora forse Lui ci sta piegando
per farci ancora ritornare umani.

Chi sei ora tu, di tecnologia pieno?
Ti credi forte più della Speranza?
Non hai bisogno di una religione
che ti porti lontano da una stanza?

Le chiese vuote, assenza di preghiera,
e l’Uomo non capì quei primi passi:
gli incendi, le alluvioni e le stagioni
secche da trasformare tanti frutti in sassi.

Ed ora forte solo d’egoismo
ancora non capisce l’avventura
di un minuscolo virus sviluppato
chissà perché e contro sua natura.

Fermiamoci per tempo e ci pieghiamo
a Leggi assai più forti e decisive,
perché altrimenti i tronchi bruceranno
e i fiori non vedranno più le albe vive.