un omaggio a Luis Sepulveda di Angelo Alberto Argento

[…] En tu vida tendrás muchos motivos para ser feliz, uno de ellos se llama

agua, otro se llama viento, otro se llama sol y siempre llega como una

recompensa luego de la lluvia.

 

[…]“Nella tua vita avrai molti motivi per essere felice, uno di questi si chiama acqua, un altro ancora si chiama vento, un altro ancora si chiama sole e arriva sempre come una ricompensa dopo la pioggia.”

 

Con questo passo tratto dalla Gabbianella e il Gatto mi sembra di lanciare un messaggio che oggi, più che mai, risuona ancora più forte: la speranza.

La speranza che dopo questa lunghissima ‘pioggia’ che sta bagnando le nostre vite, splenda di nuovo un sole forte, accecante che asciughi gli animi contriti di ognuno di noi.

Oggi il padre del celebre racconto, Luis Sepùlveda ci ha lasciato perchè malato di un virus che non ci permette di vedere questo sole ancora nascosto dalle nuvole della lontananza, una lontananza che, prima o poi, si accorcerà rendendoci più uniti e più amici come il gatto e la gabbianella verso la quale non si pose mai in veste di predatore bensì di custode.