essere madri, di Graziana Zaccheo, tratta dal libro “Mare d’amore”

Siamo state casa
Il nostro grembo
La più dolce culla.
Nel buio caldo
I nostri battiti
Il ritmo dei suoi giorni.
Poi la luce
E la nostra carne si strappa
E prende la forma più bella.
Il corpo straborda gioia
Ed essere madri
È fuori di noi.
I nostri occhi
Troveranno la luce
Nei suoi occhi.
Il nostro cuore
Abiterà nel suo
Per l’eternità.