l’avventura della vita, di Loredana De Vita

foto di Andrea Morra

The Adventure of Life – Writing Is Testifying

La vita è una bella avventura, la cosa più bella è che quell’avventura è tua.
Voglio dire, dipende da chi vive la propria vita scegliere come viverla, anche quando i condizionamenti esterni possono pesare molto e anche quando le proprie ambizioni porterebbero altrove.
Non è che ci si debba “accontentare” con tono triste e rassegnato, ma bisogna anche imparare a sperimentare la forza del proprio pensiero e della propria lealtà anche in ambiti che non sentiamo propri o non del tutto tali.
La verità, se di verità si può parlare, ma forse sarebbe più giusto dire la consapevolezza, cui dobbiamo pervenire è che qualsiasi cosa si faccia non ci è estranea e diventa occasione per conoscere se stessi e anche la fondatezza dei propri desideri che, talvolta, sono solo apparenti, o dettati dalle voci di altri o dalle loro ambizioni.
Insomma, ciò che conta davvero è restare in ascolto di sé, imparare ad ascoltare l’altro, ma saper discernere in ogni più piccola cosa della propria vita il bello e il brutto che c’è e che comunque esiste, poiché se è perfezione quella che stiamo cercando, in realtà la nostra non è che una richiesta di immobilità, di più, di immobilismo (e,come si sa, tutti gli -ismi sono tendenzialmente peggiorativi).
La vita, la propria vita, è una bella avventura nella misura in cui non ne trascuriamo la bellezza e il sortilegio neanche nei silenzi che spesso incontriamo e che sembrano voler fermare il nostro andare.
La nostra vita è una bella avventura perché noi, i protagonisti, sappiamo donarle il piacere dell’esistere e dell’essere, nonostante la malinconia dell’abbandono e del rischio di non essere.
Noi siamo la vita che scegliamo, qualsiasi le condizioni in cui ci tocca elaborare il nostro tempo. Noi siamo la vita che scegliamo se applichiamo la regola della resistenza e della perseveranza e se vi aggiungiamo il coraggio di restare fedeli ai valori essenziali del rispetto e dell’integrità umana, se siamo forti abbastanza da abbandonare le maldicenze e da non lasciarcene sfiorare né influenzare e attrarre.
La nostra vita è una bella avventura se lasciamo fuori da noi i compromessi sporchi che ci deprezzano e impoveriscono, e godiamo, invece, della bellezza del tempo che scorre nonostante la sua fragilità di cui, anzi, ci facciamo carico per restituire a quella nostra avventura di vivere il giusto senso e la giusta direzione.