Blackout love, film, 2021, recensione di Daniela Domenici

Una superba prova attoriale di Anna Foglietta che è la formidabile protagonista di questo film perfettamente diretto da Francesca Marino che è anche autrice del soggetto insieme a Tommaso Renzoni e anche della sceneggiatura con Renzoni e Patrizia Dellea.

In breve la sinossi, davvero originale, tratta da Wikipedia “Valeria, giovane donna che non ha mai superato il trauma della separazione dal compagno Marco, vive attraverso regole e strategie che miseramente si sgretolano quando nella propria vita rientra lui che a causa di un evento post traumatico ha perso la memoria dell’ultimo anno trascorso e crede ancora di vivere con lei”

Valeria fa l’allenatrice di una squadra di giovani pallavoliste mentre Marco fa, anzi faceva, il pilota di Boeing. Bravo Alessandro Tedeschi nel ruolo di Marco e bravissima Anna Bonaiuto in quello di Rosemary, sua madre, simpaticissima Barbara Chichiarelli che è Silvia, l’amica del cuore di Valeria, e anche Alessio Praticò, suo marito.

Il film, prodotto da Groenlandia Group, in coproduzione con Rai Cinema ed in collaborazione con Prime Video, è uscito sulla piattaforma Amazon Prime Video il 9 luglio 2021.

https://it.wikipedia.org/wiki/Blackout_Love