alla madre, di Adele Libero

Ci guardano con gli occhi della luna
quando vanno lassù i nostri cari.
Ci tengono per mano con le ali
e pregano che non ci accada niente.

Ma noi già li sentiamo assai lontani,
pensando che sian chiusi in una teca,
lo sguardo è fisso sui giorni passati
nel boccio della vita che han vissuto.

O madre cara, quell’ultimo bacio
lo porto ancora sulle labbra piene
dell’innocenza della tua bambina
che un giorno tornerà dentro al tuo seno