la forza della vita, di Adele Libero

Io sono fiume che rapido scorre,

tra rive e fiori, coi loro sorrisi,

sono castoro che si fa la diga

perché la casa mi ripari e nutra.

Sono bambino che sta fuori al sole,

correndo su in collina, strafelice.

perché laggiù c’è un nuovo arcobaleno

e i desideri trovano radice.

Son chiusa in casa, tra libri pensosi,

all’anno terzo della pandemia,

ma penso a come scriver la poesia,

in cui si dica della fiamma accesa.

Ed è quel fuoco che mi dà la vita

è lui che lotta dopo tanti affanni,

m’afferra in petto ed anche quando dormo,

innalza al cielo la mia fantasia.