Il filo nel tempo dei vecchi, di Adele Libero

Fragile sei, com’una foglia gialla,
piccole ali al vento di montagna,
conosce il tuo cuscino i tuoi sospiri,
i giorni neri, le lacrime di ieri.

Un tempo eri il coraggio della casa:
avevi il peso della tua famiglia,
aperta al bene, brava con le mani,
sorriso e pace dentro al cuore, pieno.

Adesso l’ora ti vede dormiente,
ben poco attenta al ritmo della vita,
sei vecchia, ormai, e vivi fragilmente,
e il tempo batte il filo inutilmente.

Pubblicità