Annunci

Archivio categoria: Adele Libero

“‘O rraù”, di Eduardo, liberamente tradotto in inglese da Adele Libero

‘O rraù ca me piace a me m’ ‘o ffaceva sulo mammà. A che m’aggio spusato a te, ne parlammo pè ne parlà. Io nun sogno difficultuso; ma luvàmell’ ‘a miezo st’uso. Sì,… Continua a leggere

Vota:

“Penziere mieje”…di Eduardo

Inauguro oggi un nuovo spazio del mio blog, un omaggio molto particolare di Adele Libero, napoletana doc anche se attualmente vive altrove, al suo, e nostro, grande Eduardo: la traduzione in inglese di… Continua a leggere

Vota:

“Cos’è il tempo?”, poesia in italiano e in inglese di Adele Libero

Cos’è il tempo? Foglietti di calendario che strappiamo? Lancette d’orologio sempre uguali? Cos’è il tempo? Amori, amici che ieri potevamo abbracciare e oggi non ci sono più, mentre domani abbracceremo chi non è… Continua a leggere

Vota:

“My mirror”, tradotta in inglese, dopo averla creata, dalla stessa autrice, Adele Libero

Mirror, cruel friend. Every day you do recall us our past splendour, our past beauty. Lissom body, shining face, pearly hands, lively smile. Today, almost a shock, if you look at yourself, you… Continua a leggere

Vota:

“Specchio”, deliziosa, ironica riflessione di Adele Libero

Specchio, crudele compagno. Ogni dì ci ricordi i passati fasti, le antiche beltà. Corpo snello, luce in viso, bianche mani, arioso sorriso. Oggi, un tuffo al cuore, se ti guardi, quasi, non ti… Continua a leggere

Vota:

“Ad Angela” da Adele Libero

Ti chiamavano “faccina di luna” invece con te c’è sempre il sole, dorato nel raggio dei biondi capelli. Lo sguardo fuggente colore del mare profondo cerca parole d’amore, giocando nei versi il sogno… Continua a leggere

Vota:

“8 marzo (per sole donne)” di Adele Libero

Da vicoli bui, s’intravedono lacrime brucianti. Sciolto il rimmel, occhi pesti, ossa rotte, tremanti.   Lui, amante  odioso, ex pianista, da Bucarest a Milano, per un pugno di donne. Le tiene tutte in… Continua a leggere

Vota:

“La Nave” dedicata da Adele Libero a Daiana

Addormentata, in fondo alla nave, appoggiata in compagnia dei coralli. Freddo mare, dai contorni bui, non m’aspettavo di restare qui. Pure il mio orsetto è sparito, insieme allo zainetto rosso. Quando dondolo i… Continua a leggere

Vota:

“La testa di Luca”, delizioso omaggio in forma di filastrocca in doppia lingua di Adele Libero al grande Eduardo

Ma quanta sciarpe tene n’capa Lucariello? Tante, ca me pare o’Bambeniello. Se l’è mise pecchè fa friddo assai e pe’ nasconnese a tanta e tanta guaie. A matina, appenza aizato scarfa a colla,… Continua a leggere

Vota: