Archivio tag: figlia

ai miei figli e a mia figlia nel giorno della festa della mamma, di Daniela Domenici

Dice il grande poeta Gibran: I vostri figli non sono i vostri figli. Sono i figli e le figlie della brama che la Vita ha di sé. Essi non provengono da voi, ma… Continua a leggere

Vota:

Daniela e la Befana, in rima alternata e baciata, di Daniela Domenici

sarò stata abbastanza buona da meritare la calza della befana piena di bontà oppure mi toccherà un altro anno aspettare per mangiare quelle gustose specialità? Mi sembra di essermi comportata in modo sufficiente… Continua a leggere

Vota:

8 dicembre: concezione e concepimento, in rima baciata e alternata, di Daniela Domenici

All’immacolata concezione di Gesù il giorno è dedicato e l’augurio di buon onomastico verrà oggi regalato a chi Concetta e Concetto è stato chiamato che è di “concepire” il latino participio passato; si… Continua a leggere

Vota:

haiku del dono divino, di Daniela Domenici

dono divino esser madre e nonna ancora figlia

Vota:

2 gennaio 2014 – 2 gennaio 2017, da nonna Daniela

dedicata a Giacomo e Bianca … tre anni son passati da quella mattina in cui la vostra adorata mammina si è dovuta, ahimè, da voi separare per farvi prematuramente entrare in un mondo diverso… Continua a leggere

Vota:

“A mia figlia Manuela” di Kirk

Prima che l’acqua si riversi nell’oceano prima che la crisalide sia farfalla prima che affiori il frutto del tuo grembo prima di spalmare il nettare della vita prima che la tua strada si… Continua a leggere

Vota:

“Il cigno” di Santina Gullotto

A Cinzia la seconda dei miei figli, creatura dolce e delicata, silenziosa e prorompente; come un cigno oltre amata va protetta. Sinuoso e placido, sull’ acqua dello stagno del silenzioso giardino lasci la… Continua a leggere

Vota:

Mai di Lady P

Mai madre e quindi figlia eternamente a respirare un’assenza che si fa grumo di sangue nel cuore e si dilata col tempo a tracimare le vene  … Non credo che smetterò mai di… Continua a leggere

Vota:

…e anche Enza Doria ha voluto scrivere la sua filastrocca con la desinenza -iglia

Enza Doria: Guarda che mi piglia, ho rotto una bottiglia mi sono impigliata in un briglia sono caduta nella poltiglia, ho preso un pastiglia sono uscita con mia figlia, ma che meraviglia!…… __________________… Continua a leggere

Vota: