L’indifferenza di Adele Libero

Ma cos’è questa luce, feroce,

che splende e fende il buio?

S’alzano voci, improvvise,

audaci e gridano forti “Venite!”,

qui giace qualcuno, una donna,

…no due.

Anni otto di ombre, in cantina,

proprio sotto al mio letto, il mio,

senza una prece, una luce, una scritta,

…una tomba.

Io nulla ricordo se non che vicino

c’era mia figlia, dormiva, poverina.

Noi due dimenticate, annullate,

scolpite in casa, silenziose,

….pietrificate.

In memoria di due donne che sono state rinvenute ormai scheletri anni dopo la loro scomparsa, senza che siano state mai fatte ricerche se non dopo l’intervento di “Chi l’ha visto?”

Annunci