Forse domani di Giusy Monti, mia madre

Senti, s’intreccia

la sofferenza e l’indifferenza

non sai distinguere l’una dall’altra.

E’ un’inquietudine costante

un malessere diffuso.

Ti interroghi, vuoi sciogliere

il nodo che ti vince.

Chi ti risponde?

Guardi il sorriso di un bimbo

ascolti il canto di un uccello.

Si schiude la mente al sorriso.

Forse domani…

Annunci