Un segreto non è per sempre di Alessia Gazzola, recensione di Daniela Domenici

un segreto non è per sempre

Nel giro di un anno Alessia Gazzola, medico legale nella vita e scrittrice per passione, ha fatto il bis e ci ha regalato un altro splendido libro, “Un segreto non è per sempre”, edito anche questo da Longanesi.
Dopo aver letto il primo, “L’allieva”, avevo scritto questo…
https://danielaedintorni.com/2011/10/09/%E2%80%9Cl%E2%80%99allieva%E2%80%9D-di-alessia-gazzola-%E2%80%93-bompiani-2011/
sempre sugli scaffali della mia biblioteca preferita ho trovato questo suo secondo che ha ancora più pagine del primo, ben 412, le quali, però, volano via senza rendersene conto: ancora una volta Alessia Gazzola ha fatto centro regalandoci una storia appassionante, avvincente, costruita con dovizia di particolari e con uno stile narrativo semplicemente perfetto (e ve lo dice una correttrice di bozze ed editor…) che catturano sin dalla prima riga e che piacevolmente “costringono” a non mollare la storia fino all’ultima.
La protagonista è sempre Alice Allevi, una specializzanda in medicina legale, che però stavolta non si limita a fare le autopsie o ad assistervi ma si trasforma in una formidabile detective dal fiuto infallibile condito da una simpatia e un’umanità che le permettono di scovare nuovi elementi utili alle indagini e a carpire dalle persone coinvolte particolari che la possono aiutare, in collaborazione col simpaticissimo e professionale ispettore Calligaris, a risolvere i due casi al centro di questa storia.
Alessia Gazzola riesce a usare i dialoghi in maniera straordinaria, mai banali ma che anzi servono a definire e ad arricchire i profili psicologici di tutti i protagonisti i quali emergono con le proprie precipue singolarità: da Arthur a Carlo, da Yuki a Cordelia, da Clara a Selina, ognuno di loro ha un posto ben preciso nella geometria di questo giallo che è anche una storia d’amore e di amicizia.
Complimenti Alessia di vero cuore, sono già in attesa del tuo terzo libro…