Autunno a Firenze di Adele Libero

arno

Ecco l’Arno, che scorre impetuoso,

violento, pieno d’acqua, scontroso,

ecco gli oggetti scorrere sul filo,

d’ogni onda e ne osservi il velo.

Ecco le strade grigie ed acquose,

piene di foglie vecchie e tante altre cose,

le nuvole che in cielo se ne vanno,

le preghiere che non facciano altro danno.

Ecco a Firenze l’Autunno che arriva,

e dal cuore la speranza priva

d’avere sole e passi per la via,

allora scrivi e ti parla la poesia

Annunci