“Caramella” di Lady P

caramella

Frughi tra le mie pieghe

un po’ sgualcite

e trovi sempre

-non so come fai-

quel battito diverso

quel capriccio

che sfugge alla mia età

correndo forte

di urla di vento

di un vagito

un flusso

lo cogli in quell’istante

e stringi forte

come una lucciola

più stretta

dentro al pugno

Poi schiudi la tua mano piano piano

con l’attenzione di un bimbo

e lo stupore

e i nodi si disciolgono

veloci

come una caramella

dentro al latte

mutando consistenza

piano piano

e ritornando ad essere

splendore.