“Luglio” di Adele Libero

 

 luglio 2014

E’ un mese pieno di trepidazione,

la mamma, il bimbo, il cane, il canarino,

tutti in attesa di partir per dove

si possa cancellare il quotidiano.

Ma i campi sono già privi di messi,

gli alberi sudan sotto l’afa forte,

alti falò a sera son concessi

per ballar tutti con  la propria sorte.

Non bastan pochi giorni per scordare

gli affanni della vita d’ogni giorno,

con tutti i sogni da realizzare.

A sera già si pensa a quel tornare,

al vuoto dentro al cuore che l’avvolge,

schiacciato dentro noi per non pensare.