Pet therapy e disabilità, di Daniela Domenici

 untitled

Nel mio quinto anno scolastico consecutivo come prof di sostegno stamattina ho vissuto ancora una nuova esperienza, non finisco mai d’imparare e di emozionarmi…

Con alcune colleghe e colleghi di sostegno e con le bambine e i bambini a noi affidate/i sono andata (per me era la prima volta, non per loro…) a piedi alla scuola nazionale cani guida per ciechi qui a Scandicci, l’unica scuola pubblica di questo tipo in tutto il mondo che è finanziata dalla regione Toscana come dice l’articolo il cui link trovate a fine articolo.

Questi meravigliosi cani di razza Labrador, Olga, Guido e Mariolino quelli che sono stati con noi stamani, splendidamente addestrati a stare con le persone con qualunque disabilità e di qualunque età, dopo che l’istruttrice Antonella ha fatto ripeter loro cosa dà fastidio ai cani, cosa non si deve fare, si sono fatti accarezzare, spazzolare, massaggiare, hanno risposto ai comandi più semplici, hanno giocato a Memory e a nascondino con le/i nostre/i bambine/i sempre guidati da Antonella e dal collega. Anche i più timorosi sono riusciti a superare lentamente ogni paura e hanno provato a fare tutto quello che veniva loro richiesto interagendo con i tre splendidi cani.

Ringrazio i colleghi e le colleghe che mi hanno fatto vivere per la prima volta quest’esperienza che si ripeterà ogni due settimane e che metto nel mio bagaglio insieme a tutte le altre di questi anni.

http://www.superabile.it/web/it/canali_tematici/ausili/banca_dati/il_cane_guida/info760653030.html