Blanche Ames, artista, ricercatrice, inventrice e non solo, da me tradotto e rielaborato

amesport

Il nome di Blanche Ames è familiare a molti/e per le sue varie realizzazioni come artista, ricercatrice botanica e attivista. Il suo spirito veramente pionieristico e la sua attitudine orientata all’azione la portarono anche a creare molte invenzioni aggiungendo alla sua reputazione all’inizio del 20esimo secolo qualcosa di “donna del rinascimento”.

Nata in un’importante famiglia a Lowell nel Massachusets il 18 febbraio 1878 Ames era la figlia del generale Adelbert Ames, un ufficiale dell’unione nella guerra civile che più tardi sarebbe diventato governatore del Mississippi, e di Blanche Butler, figlia di Benjamin Butler che era il governatore del Massachusets e che tentò di diventare presidente nel 1884 contro Grover Cleveland.

Ottenne la laurea allo Smith College nel 1899. Nel 1900 sposò Oakes Ames (che non era un parente), un istruttore di botanica alla Harvard University. La coppia ebbe quattro figli. Nel frattempo Ames, un’artista di talento, pubblicò dei fumetti a favore del suffragio femminile e fu coinvolta nella Massachusetts Suffrage Association. Insieme a suo marito costruirono una “mansion” a North Easton nel Massachusets su una terra che chiamarono “Borderland” dove lei creò un suo studio d’arte. Lì dipinse ritratti per le persone in vista dell’area, continuò a disegnare fumetti politici da pubblicare e iniziò a disegnare orchidee per accompagnare le ricerche di suo marito.

Ames divenne molto nota per i suoi disegni di orchidee producendone a centinaia nell’arco di 50 anni, correlate soprattutto alle ricerche di suo marito in orchidologia. Gli Ames insieme crearono un comprensivo corpo di ricerche sulla classe “orchidicae” di piante e svilupparono anche le Carte Ames, carte illustrate ad acquerello che mostrano le relazioni filogenetiche di piante importanti.

Convinta repubblicana Ames fu anche un’attivista politica, una schietta femminista che lavorò duramente per ottenere il diritto di voto e il diritto al controllo delle nascite per le donne. Fu la cofondatrice del Birth Control League of Massachusetts nel 1916.

Insieme a tutte queste attività Ames fu un’innovatrice che pensava costantemente a nuovi mezzi, processi e politiche che sperava avrebbero reso il mondo migliore. Questo includeva inventare. Durante la seconda guerra mondiale inventò e brevettò un metodo per usare delle corde tenute da palloni ad alte altitudini per provare ad acchiappare le eliche degli aeroplani nemici. Il concetto sembra sia stato mostrato agli ufficiali militari a Borderland ma arrivò un po’ troppo tardi e non fu mai davvero usato in guerra.

Brevettò anche un disegno di toilet che sperava fosse migliore per l’ambiente. Sviluppò anche con suo fratello Adalbert un metodo scientifico per mescolare le tinte per certe specificazioni di colori. Creò un metodo per tagliare forme esagonali nel legno. Progettò e creò progetti per i molti argini e laghetti intorno alla sua casa a Borderland lavorò perfino su come nutrire un tacchino particolarmente resistente alle malattie.

Ames continuò a stare sotto l’occhio pubblico per tutta la vita. Nel 1941 divenne membro della corporazione del New England Hospital for Women and Children. Ne fu poi nominata presidente nel 1952.

All’età di 80 anni scrisse la biografia di suo padre. Visse a Borderland fino alla sua morte nel 1969 all’età di 91 anni. Da quel momento Borderland è diventato un parco nazionale del Massachusets.

http://lemelson.mit.edu/resources/blanche-ames