“Esile lamina di foglia” di Adele Libero

foglie

 

Com’esile lamina di foglia,

dischiusa nel giardino dei segreti,

mi velerò delle memorie andate,

intorno sbocceranno gli aranceti.

E poi d’inverno il cuore vestirà

il flebile mantello della neve,

ad aspettar che termini il gelo

tra te e me nel filo del pensiero.

E quando le tue mani giungeranno

a cingere il cuore ancora e ancora,

forse una Dea riapparirà dal mare

e ruberà tutte queste ore amare.