Diana Scultori Ghisi, la prima incisora della storia, di Dawn Elizabeth Hewitt, da me tradotto e rielaborato

monogrammista_t_r__medaglia_di_diana_guisi_moglie_di_francesco_capriani_architetto_detto_il_volterrano

Diana Mantuana iniziò a incidere verso la fine del sedicesimo secolo nella sua città natale, Mantova, dove creò quasi la metà delle sue incisioni esistenti prima di trasferirsi a Roma col suo novo marito nel 1575.

Mentre alcune delle incisioni di Diana sono state documentate per centinaia di anni la sua biografia è stata solo recentemente soggetto di studio.

Questi sforzi si sono focalizzati primariamente sull’opera più tarda di Diana a Roma lasciando la prima parte della sua carriera a Mantova inesplorata.

Questa tesi esaminerà le influenze e i processi di questo primo periodo (1560-1575) che hanno aiutato Diana a renderla un’incisora di successo durante il sedicesimo secolo e la prima incisora nota del Rinascimento italiano.

Durante i suoi anni a Mantova Diana lavorò sotto la tutela di suo fratello Adamo e di suo padre Giovanni Battista. Lei firmava costantemente le sue incisioni con il suo nome completo in stampatello per rendere chiaro che ne era l’autrice.

Molte delle composizioni di queste prime incisioni erano direttamente correlate ai disegni di Giulio Romano, un artista della corte mantovana. Molte delle incisioni includono iscrizioni che identificano esplicitamente Giulio Romano come l’inventore della composizione e Diana come l’incisora dell’immagine.

Migliorando la sua abilità Diana incluse sempre di più dediche e iscrizioni elaborate all’interno delle sue incisioni. Queste iscrizioni hanno dato voce a una donna che non ha lasciato scritti.

http://gradworks.umi.com/15/89/1589023.html

https://it.wikipedia.org/wiki/Diana_Scultori_Ghisi

https://en.wikipedia.org/wiki/Diana_Scultori