Riflessioni di una madre (e docente), di Maria Vacante

Portrait of a boy girl in a summer forest

Io non voglio insegnare a mia figlia a difendersi da un uomo, voglio insegnare a mio figlio a non aggredire una donna.
Non voglio che mia figlia abbia paura di lasciare un eventuale fidanzato. Voglio che mio figlio accetti la frustrazione della fine di una storia.
Non voglio che mia figlia possa essere considerata una poco di buono perché libera. Voglio che mio figlio ammiri e rispetti la libertà di tutt*.
C’è bisogno di allenamento alla sofferenza da parte degli uomini e di autostima da parte delle donne.
C’è bisogno di un cambiamento di mentalità, di cultura, c’è bisogno di educazione e rispetto.