Proteine tradotte in musica,le analisi si fanno ‘a orecchio’

98f67e4d6f95298ed8e655e6e5cfda99

Le proteine diventano melodia, aprendo a un modo completamente nuovo di analizzare le molecole ‘a orecchio’. A dare il la’ a questa rivoluzione e’ un gruppo internazionale di biologi e musicisti, che insieme hanno combinato algoritmi e tecniche compositive per tradurre i dati relativi alla struttura delle molecole in musica. Questo metodo, descritto sulla rivista Heliyon, potra’ essere applicato in futuro anche allo studio del Dna: ascoltando le ‘note stonate’ del genoma, sara’ piu’ facile riconoscerne le funzioni e le alterazioni alla base delle malattie.

”Siamo sicuri che prima o poi i ricercatori finiranno per ascoltare i dati delle analisi traendo preziose informazioni da questa esperienza”, afferma il musicista e compositore Jonathan Middleton, della Eastern Washington University, che ha sviluppato il nuovo metodo in collaborazione con la University of Tampere in Finlandia e il Francis Crick Institute in Gran Bretagna. ”Le orecchie possono scoprire piu’ cose degli occhi – aggiunge l’esperto – e mentre le orecchie saranno impegnate a sbrigare parte del lavoro, gli occhi saranno liberi di osservare altre cose”.

Capire la biologia in musica e’ particolarmente semplice e immediato: basta soltanto un po’ di esercizio per imparare ad associare le melodie alle tradizionali rappresentazioni visive che descrivono la struttura delle molecole. Oltretutto, le melodie sono piuttosto gradevoli all’orecchio, e cio’ incoraggia i ricercatori ad ascoltarle piu’ volte, finendo cosi’ per analizzare le proteine ripetutamente.

”Lo studio del ripiegamento delle proteine e’ una branca particolarmente complessa della biologia molecolare”, sottolinea Robert Bywater, biochimico del Francis Crick Institute. ”Oltre a riconoscere il tipo di ripiegamento, bisogna prestare attenzione anche alle sue funzioni e ad altri vari indizi. Non e’ facile destreggiarsi fra questi messaggi a volte sovrapposti, ma la musica puo’ essere d’aiuto”.

http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/biotech/2016/10/21/proteine-tradotte-in-musicale-analisi-si-fanno-a-orecchio_77dc4ee9-824a-4f44-878d-69997278d5bb.html