Quando i display sull’autostrada sono fuorvianti, di Daniela Domenici

 

Cars drive slowly during heavy snow falls on the highway between Turin and Milan on January 30, 2011. Bad weather with heavy snowfalls hit the north of Italy. Placard reads: "Winter months, drive carefully!" AFP PHOTO / OLIVIER MORIN (Photo credit should read OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)

.

Ieri il consorte e la sottoscritta hanno vissuto una specie di odissea autostradale rientrando da Bari verso Firenze.

Causa ondata di maltempo su Candela e dintorni ci è stato sconsigliato di prendere la Bari Napoli e quindi abbiamo proseguito sull’A 14 verso Pescara per poi prendere la Pescara Roma e quindi poi Roma Firenze.

A parte il diluvio e la grandine ininterrotta fino a Pescara quando siamo entrati sulla Pescara Roma è iniziata una bufera di neve violenta che è continuata fino a Cocullo; dopo la lunghissima galleria sulla Maiella finalmente un po’ di pace per il consorte-guidatore, non nevicava più, il cielo era quasi sereno e i display fino a quel momento erano tutti esatti.

Questo incipit per dirvi cosa poi è successo con quelli che abbiamo trovato poi sulla Roma Firenze, credo che la società autostrade sia leggermente impazzita forse per il gelo…

Il primo diceva “nevischio tra Fabro e Orvieto, attenzione”: il cielo era azzurrissimo, senza l’mbra di una nuvola né di qualcosa che somigliasse ai fiocchi di neve.

Dopo poco un altro diceva “attenzione, mezzi spargisale”: dov’erano?

Il terzo poi annunciava “rallentamenti tra Incisa e Firenze sud”: il traffico era scorrevolissimo senza l’ombra di un rallentamento.

Orario di questi messaggi: tra le 17 e le 18 di ieri sera.

Mi chiedo: chi scrive questi messaggi sa esattamente di cosa parla? Perché generare un allarme immotivato?