Ll’ammore n’coppo a Facebook (San Valentino), di Adele Libero

san-valentino

 

Ll’era n’cucciata (1) n’coppo a’ Facebook,

‘na foto assaje allera e ‘nu look

quase ‘a ‘na diva dell’anne cinquanta,

ca’ vocca rosso fuoco, e che presenza!

 

Isso, bell’ommo, ncoppo’ a sittantina,

fumava ‘e sigarette da ‘a matina,

po’ criava rumanze e puisie belle,

era n’artista serio, ‘a cinche stelle.

 

Se scrivettene pe’ cchiù ‘e n’anno sano,

po’ isso lle propose “C’ incontriamo?

L’ora è venuta pe’ ce sta vicino,

te piglie ‘nu cafè o un bicchierino”

 

Essa, invero, ce riflettette un poco,

penzanno, nun ‘o saccio si ce vaco,

a verè sta perzona, e si è ‘nu mostro?

Je so’ sicura, nun ‘o riconosco !!

 

Invece sì, proprio a San Valentino,

ci fu l’incontro: isso elegantino,

essa moderna, co’ e capille fatte,

scoccò l’ammore, e fuje ‘nu quarantotto !!

 

Che fa’ se lui, ahimè, è un po’ cecato,

se lei ha il borsellino assai bucato,

se spende e spande pur senza una lira.

(Aspetta e spera amor: te piglia in giro !! )

 

  1. Si era imbattuto in lei

 

 

 

 

 

 

Annunci