Rosa Balistreri e Firenze, di Daniela Domenici

dato che domani andrò ad ascoltare un concerto dedicato a Rosa Balistreri ho voluto documentarmi più dettagliatamente sulla sua vita e ho scoperto (non lo sapevo) che Rosa ha vissuto una ventina d’anni qui a Firenze e che (questa è stata davvero una novità) ha voluto essere sepolta qui nel cimitero di Trespiano.

Stamattina ho chiesto al consorte, data la giornata primaverile, di andare lassù a cercare la sua tomba, sono entrata là per la prima volta in sessant’anni, abbiamo chiesto all’anagrafe dov’è la sua tomba, ce l’hanno indicata con tanto di cartina dettagliata e ci siamo fatti una bellissima passeggiata nell’enorme cimitero fino a trovarla.

come vedete c’erano tre rose rosse abbastanza fresche, forse qualcuno/a gliele ha portate qualche giorno fa per il suo compleanno, chissà…

Vi propongo una delle canzoni più celebri di Rosa, Cuntu e cantu, prima il testo, poi interpretata da lei e infine da Rita Botto, ecco il link al testo

https://www.antiwarsongs.org/canzone.php?lang=it&id=10744

Annunci