La dolce scia del languore segue, di Tiziana Mignosa

 

 

Come vento di fiori

a primavera

è la Bellezza quando

decide prepotente

al mio sentire di mostrarsi

 

Lo splendore di certi attimi

m’inonda

semplicemente accade

ed è subito turbinio e sussulto

che vivace il fuoco desta

 

Sorrido

e a occhi chiusi mi lascio scivolare

dentro quel vortice

che languido e impetuoso

altrove m’accompagna

 

A volte basta veramente un soffio

lieve s’intrufola

eppure con forza mi sospinge in alto

e mentre il corpo rimane sul divano

la dolce scia del languore segue

 

Ed è per questo che l’altra sera ho riafferrato

quel laccio voluto e poi smarrito

lungo il verdeggiante viale

che di me solo i primi passi

allora ha conosciuto

 

tiziana mignosa

aprileduemiladiciassette

 

Note: la vita è una grande scatola di colori, a volte all’improvviso accade qualcosa, un incontro, una lettura, un odore, una canzone e, come per magia, scivoliamo oltre la linea del tempo ritornando in luoghi o situazioni già vissute. Il corpo sta nella materia ma l’anima, avendo la capacità di viaggiare oltre i confini  della realtà tangibile, come se fosse matita colorata che gioca tinteggiando  di sé il mondo entra ed esce dall’astuccio, va dove vuole e poi ritorna.

Annunci