accadde…oggi: nel 1875 nasce Camilla Pasini

http://www.toponomasticafemminile.com/index.php?option=com_content&view=article&id=7664&Itemid=7777

Sorella di Lina Pasini Vitale, nota soprano wagneriano, e di Enrica Pasini, mezzosoprano, studiò all’Accademia Nazionale di S.Cecilia e debuttò come soprano nell’Africana di Meyerbeer. Fu Musetta nella prima rappresentazione di Bohème, andata in scena al Teatro Regio di Torino nel 1896.
Svolse la maggior parte della sua carriera in Italia, cantando in tutti i più importanti teatri lirici italiani e preferendo le opere dei compositori italiani. Fu infatti Traviata, Desdemona, Tosca, Fedora, Wally, Loreley e anche Norina nel Don Pasquale di Donizetti, Margherita nel Mefistofele di Boito e Suzel ne L’amico Fritz di Mascagni. Nel 1904 si recò in Sudamerica, dove cantò in molte città, fra cui Rio de Janeiro e S.Paolo del Brasile.
Nel 1905 sposò l’avvocato Muzi e si ritirò per sei anni dalla carriera.
Muzio Muzii, primo storico teramano, erudito mecenate e benefattore, commissionò all’architetto Vincenzo Pilotti l’imponente palazzo di città e, per la moglie Camilla, la residenza suburbana “Villa Camilla”; edificata nei pressi della frazione di Nepezzano. Entrambi gli edifici vengono oggi considerati tra le maggiori, significative e rappresentative espressioni del gusto liberty, sorte a Teramo e nel territorio abruzzese nei primi anni del secolo XX (1908).
Camilla Pasini tornò sulle scene nel 1911, partecipando alla prima de La vigilia di notte di Teofilo De Angelis. Si ritirò definitivamente nel 1920.

Annunci