febbraio, acrostico di Adele Libero

Fantasticavo un tempo sulle stelle
e sull’incanto di ogni roseo fiore.
Bevevo i sogni qual matte scintille,
brindando al mondo ch’appariva lieve.
Ritorno adesso a quei ricordi antichi,
andando, sola, verso questo inverno,
intanto offesa dal gelo dei giorni
or che anche il cuore teme il suo finire.

Annunci